Il progetto

Il progetto del videogioco nasce ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), per far conoscere le ricerche di punta che vi si svolgono e avvicinare i ragazzi alla cultura scientifica-tecnologica.

Nel gioco, di genere platform, si predilige l’azione, che prevede anche lo spostamento all’interno delle gallerie sotterranee, la ricerca di oggetti, l’attivazione di strumentazione.

Nel compiere queste azioni il giocatore impara senza accorgersene quali sono i componenti e le fasi importanti dell’esperimento e infine, completate tutte le azioni richieste, sblocca un “minigame”: un gioco a sé dalla meccanica molto semplice, focalizzato sullo scopo dell’esperimento.

Nel gioco sono presentate quattro aree di ricerca del Laboratori del Gran Sasso: i neutrini solari, l’astrofisica nucleare, la materia oscura e il doppio decadimento beta senza emissione di neutrini.

I Laboratori hanno ideato e coordinato il progetto, fornito la consulenza scientifica, e il dettaglio dell’ambientazione, lavorando fianco a fianco con l’agenzia di comunicazione scientifica formicablu, che in qualità di partner ha contribuito all’ideazione del gioco, curato le schede di approfondimento, i materiali didattici. La comunicazione e il sito web sono frutto di una sinergica azione tra i partner del progetto. La realizzazione del videogioco è stata affidata alla casa di produzione di Ivan Venturi, pioniere dell’industria videoludica italiana. La collaborazione con INDIRE ha assicurato consulenza in ambito pedagogico e supportato la fase di testing del gioco, soprattutto per quel che riguarda l'individuazione delle scuole e la definizione delle modalità di interazione con esse.

Il progetto, che si chiama PILA (Physics In Ludic Adventure) in omaggio alla rivoluzionaria invenzione di Alessandro Volta, ha vinto il bando di finanziamento MIUR rivolto a “Iniziative per la diffusione della cultura scientifica” nell’ambito della legge 6/2000 (Accordo ACPR15T4_00267).

Crediti

Gran Sasso Videogame è un progetto dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e di formicablu da un’idea di Alba Formicola – Responsabile della Divisione di Ricerca LNGS - INFN e Francesca Conti – CEO formicablu srl.

Realizzato con il supporto di INDIRE finanziato dal MIUR nell’ambito della legge 6/2000 “Iniziative per la diffusione della cultura scientifica”. 

Società incaricata per lo sviluppo del videogioco:
IV Productions

Ideazione:
Francesca Conti, Lisa Lazzarato – formicablu srl
Alba Formicola, Alessia Giampaoli - INFN – LNGS 

Direzione della produzione:
Ivan Venturi – IV Productions

Progettazione e storyboard:
Ivan Venturi – IV Productions
Lisa Lazzarato, Francesca Conti, – formicablu srl
Alessia Giampaoli, Alba Formicola - INFN – LNGS 

Consulenza Scientifica:
Alba Formicola, Alessia Giampaoli - INFN – LNGS 

Supervisione alla riproduzione dell’ambientazione grafica:
Alessia Giampaoli - INFN – LNGS 

Segreteria del progetto:
Fausto Chiarizia - INFN - LNGS 
Alessio Attardi - INFN - LNGS 
Daniel Aka Iheukwumere - INFN - LNGS

Sviluppo
Programmazione: Luca Contato
Grafica ambienti e oggetti: Ilaria Baldassari
Animazioni: Elena Pellegrini
Grafica interfaccia: Fabiola Allegrone
Supervisione artistica e concept: Giacomo Guccinelli
Audio e musiche: Marianna Murgia
Grafica aggiuntiva: Ivan Venturi
Testing: Katalin Negretti
Testi: Lisa Lazzarato – formicablu srl, Ivan Venturi – IV Productions

Testi delle schede di fisica:
Michele Avalle, Lisa Lazzarato – formicablu srl

Immagini pixel art per le schede di fisica:
Valentina Marcon – formicablu srl

Supervisione scientifica dei contenuti del videogioco e delle schede di fisica:
V. Caracciolo, G. Ciani, D. Ciccotti, N. D’Ambrosio, M. L. Di Vacri, M. Ferrante, P. Gorla, A. Ianni, M. Junker, M. Laubenstein, M. Mannarelli, M. Messina, A. Molinario, D. Orlandi, L. Pagnanini, L. Pietrofaccia, S. Pirro, A. Razeto, N. Rossi,K. Schaeffner

Comunicazione:
Alessia Giampaoli - INFN – LNGS 
Francesca Conti – formicablu srl

Identità grafica dei prodotti di comunicazione:
Valentina Marcon – formicablu srl

Ufficio Stampa:
Roberta Antolini - INFN – LNGS 
Eleonora Cossi, Francesca Mazzotta – INFN

Rapporti con le scuole:
Maria Guida – INDIRE
Francesca Conti – formicablu srl
Alba Formicola – INFN LNGS

Scopri gli esperimenti e aiuta l'alieno a tornare a casa!

Gioca ora