Fotomoltiplicatore

DIDASCALIA
La sfera deve essere completamente ricoperta di fotomoltiplicatori per captare i deboli lampi di luce.

SCHEDA BREVE
Come indica il nome, un fotomoltiplicatore moltiplica segnali luminosi anche debolissimi rendendoli così misurabili. È composto da un tubo a vuoto contenente diversi tipi di elettrodi. Un fotone che lo colpisce provoca il rilascio di un elettrone, il quale, accelerato da un campo elettrico, innesca un processo di moltiplicazione a cascata che genera centinaia di milioni di elettroni. Questi producono un segnale elettrico misurabile.

Scopri gli esperimenti e aiuta l'alieno a tornare a casa!

Gioca ora